Recensione di Google ChargeMaker

Divieto di vendita di Easee nei Paesi Bassi

Easee-ChargeMakers-Front-Cover-Red

condividi questo messaggio

Divieto di vendita

A partire dal 18 aprile 2023, è in vigore un divieto di vendita per i caricabatterie Easee nei Paesi Bassi in attesa di una sentenza definitiva da parte dell'Ispettorato nazionale per le infrastrutture digitali (RDI). A seguito di un divieto di vendita in Svezia da parte dell'Elsäkerhetsverket (l'autorità svedese per la sicurezza elettrica), la RDI ha imposto un divieto di vendita a Easee. A partire dal 18 aprile, ChargeMakers non venderà quindi caricabatterie Easee fino a nuovo avviso. Questo è un divieto di vendita e decisamente non un divieto di utilizzo.

Motivo del divieto temporaneo di vendita

La protezione differenziale in un caricabatterie Easee funziona in modo completamente elettronico (controllato da software) invece che elettromeccanicamente (fisicamente) e il suo funzionamento non è completamente descritto nella documentazione fornita da Easee, secondo Elsäkerhetsverket. In un Easee è presente il rilevamento delle dispersioni verso terra sia CA che CC. Nei Paesi Bassi, ogni caricatore è collegato secondo lo standard NEN1010 con un rilevamento di dispersione a terra per CA e un caricatore medio stesso ha un rilevamento di dispersione a terra CC integrato.

Conseguenze per i caricabatterie Easee installati da ChargeMakers

Tutti i caricabatterie Easee installati da ChargeMakers sono dotati di rilevamento della dispersione verso terra CA tramite un interruttore differenziale nell'armadio del gruppo. Ciò è conforme alle norme in vigore nei Paesi Bassi, a condizione che il rilevamento della dispersione verso terra CC nel caricabatterie funzioni correttamente. Elsäkerhetsverket afferma che i caricabatterie Easee già installati possono essere semplicemente utilizzati dagli utenti finali.

Divieto non definitivo

In Svezia, Easee ha presentato ricorso contro il divieto di vendita e il verdetto potrebbe richiedere mesi. L'RDI non ha ancora alcuna informazione sui prossimi passi e tempistiche. Non appena ci sarà una sentenza e un giudizio definitivo sui caricabatterie Easee nei Paesi Bassi, riporteremo qui le conseguenze per i caricabatterie già venduti e installati. Fino ad allora, i caricabatterie Easee (se collegati in conformità con gli standard applicabili) possono essere utilizzati secondo Elsäkerhetsverket come gli utenti sono abituati.

Prossimi passi

A seconda della sentenza del tribunale in Svezia e se l'RDI riprende il controllo 1:1, la soluzione può variare dall'adeguamento della documentazione sul funzionamento del caricabatterie Easee a un richiamo e tutto il resto. L'esecuzione di ciò è decisamente responsabilità della stessa Easee, dove ChargeMakers fornirà ovviamente piena collaborazione per fornire ai propri clienti il miglior servizio possibile. Non appena ne sapremo di più, aggiorneremo questa pagina.

Ottieni gli aggiornamenti di ChargeMakers

E tieniti informato su ricarica (temporanea) e mobilità elettrica

Altre notizie su ChargeMakers

Easee-ChargeMakers-Front-Cover-Red
Notizia

Divieto di vendita di Easee nei Paesi Bassi

A partire dal 18 aprile 2023, è in vigore un divieto di vendita per i caricabatterie Easee nei Paesi Bassi in attesa di una sentenza definitiva da parte dell'Ispettorato nazionale per le infrastrutture digitali (RDI).

Pronto per caricare? Ti aiutiamo a scegliere

Con consigli pratici e le nostre Top 3 puoi facilmente fare una scelta.

Scorri verso l'alto